Presentazione del libro “Torre Allianz, Milano”

Conferenza stampa presentazione libro Torre Allianz, Milano
Conferenza stampa per la presentazione libro Torre Allianz, Milano.

Milano, 10 febbraio 2020. Ci troviamo presso Tower47, lo spazio dedicato agli eventi al 47° piano del grattacielo Allianz e siamo tra gli invitati alla presentazione del libro “Torre Allianz, Milano” edito da Electa (Gruppo Mondadori) per la collana Electaarchitettura in collaborazione con il guppo assicurativo e finanziario Allianz. L’evento (v. foto qui sopra) ha visto le testimonianze di alcuni tra i protagonisti come: l’architetto Andrea Maffei, l’architetto Luigi Colombo, AD della Colombo Costruzioni, l’ingegnere Luca Buzzoni di Arup Italia, il professor Francesco Dal Co, direttore di Casabella, il curatore del volume Marco Biagi e il responsabile della comunicazione e dei rapporti istituzionali di Allianz Spa, Carlo Rossanigo.

Torre Allianz: visione aerea
Photo credits: E-motion

Molto interessanti gli interventi di tutti i relatori, focalizzatisi sull’attenzione qualitativa e sull’accuratezza ed originalità progettuale della Torre finalizzata all’ottimizzazione degli spazi e all’elevato standard qualitativo nell’ambiente di lavoro. L’opera editoriale, iniziata già nel 2003, nel corso degli anni si è adeguata agli aggiornamenti progettuali susseguitisi fino a giungere finalmente alla sua fase definitiva uscita nelle librerie proprio in questi giorni.

Torre Allianz - Isozaki
Torre Allianz: la endless tower
Photo credits: Giuseppe Leto (Community di Grattacieli Milano)

L’architetto Andrea Maffei, progettista della torre insieme ad Arata Isozaki, ha sottolineato: “E’ stata la sfida di creare una Torre senza fine, una endless tower basata sul concetto di un modulo di 6 piani che potesse ripetersi all’infinito senza vincoli formali. Le vele in vetro delle facciate seguono questo modulo e conferiscono leggerezza con le loro curve aggettanti. Gli elementi tecnologici della Torre sono stati lasciati in evidenza in omaggio al Futurismo milanese“. A tale proposito, a seguito di una nostra domanda specifica, è emerso che strutturalmente la torre potrebbe potenzialmente ospitare un ulteriore blocco di 6 piani portandola a raggiungere un’altezza di circa 248 metri.

Torre Allianz: visione dall’alto
Photo credits: E-motion

Luigi Colombo, Amministratore Delegato di Colombo Costruzioni, ha commentato: “Abbiamo raccolto la sfida della costruzione di un edificio importante e conico come la Torre Allianz, traducendo in realtà un progetto di grande complessità come quello degli architetti Isozaki e Maffei. L’abbinamento virtuoso tra i progettisti e l’impresa costruttrice ha permesso di spingere molto sulla razionalizzazione del processo produttivo, secondo le logiche della lean construction, anche grazie agli investimenti fatti in questi anni per portare a livelli sempre più elevati la preparazione tecnica del nostro personale. Con il Management di Allianz abbiamo condiviso la visione d’impresa e l’attenzione alla qualità, alla tecnologia e ai tempi con cui si realizzano opere così importanti“.

Torre Allianz: particolare delle vetrate esterne
Photo credits: Dario Palermo

Luca Buzzoni, Associate Director di Arup Italia e Responsabile della progettazione strutturale della Torre, ha spiegato: “Il progetto ingegneristico della Torre Allianz ha rappresentato una sfida tecnologica, per le soluzione che abbiamo adottato e per la minuziosa attenzione ai dettagli che è stata implementata. Abbiamo, ad esempio, definito insieme agli architetti le soluzioni e le geometrie dei puntoni esterni con un approccio più simile a quello normalmente dedicato a un oggetto di design piuttosto che a un’opera edilizia. Allo stesso modo, abbiamo integrato gli elementi delle strutture e delle vetrate degli ascensori panoramici con le ambizioni architettoniche e con le componenti impiantistiche per assicurare, insieme alla grande trasparenza dell’involucro della torre, la realizzazione di una grande macchina per uffici che mostra i propri meccanismi“.

Torre Allianz - Foto Davide Tamanzi
Torre Allianz: contrafforti di design
Photo credits: Davide Tamanzi (Community di Grattacieli Milano)

Ad una nostra specifica domanda sulla necessità di utilizzare i famosi contrafforti, ci è stato risposto che: in considerazione della mancanza di un core centrale per dare più spazio alla flessibilità degli spazi interni (rendendo al tempo stesso la torre molto snella) e sulla base dello studio sui forti venti in quota (documentato anche all’interno del libro) è stata evidenziata l’eccessiva ondulazione degli ultimi piani. L’uso dei contrafforti riesce ad abbattere notevolmente tale movimento a vantaggio del confort degli ambienti di lavoro su cui Allianz punta particolare attenzione. Pertanto, anche se strutturalmente la torre potrebbe anche farne a meno, si è deciso di mantenerli attribuendo loro anche un approccio di oggetto di design come più sopra indicato.

Torre Allianz: contrafforti di desing
Photo credits: Dario Palermo

Marco Biagi, curatore del libro, ha osservato: “Come la Torre, anche il volume è frutto di un lavoro corale, al quale hanno concorso i molti attori che, a vario titolo, hanno preso parte all’iniziativa: architetti, ingegneri, costruttori, istituzioni, imprese. L’esposizione intreccia storia, tecnica e cronaca sull’incedere di un corredo iconografico ricco e articolato. Il libro sulla Torre Allianz non restituisce solo la vicenda di un’opera d’architettura complessa e significativa, ma documenta un capitolo emblematico delle recenti trasformazioni urbane di Milano, uno dei primi risultati significativi del nuovo modello di sviluppo sui cui, agli inizi del duemila, il capoluogo lombardo ha deciso di puntare il proprio futuro“.

Francesco Dal Co, Direttore di Casabella, ha dichiarato: “L’idea che ci accompagna da circa seicento anni, secondo la quale la casa è come una piccola città e la città è come una grande casa, ha trovato ai nostri giorni una sua forma propria con la costruzione dei grattacieli terziari. La Torre Allianz a Milano ne è un esempio eloquente

Carlo Rossanigo, Head of Communications and Public Affairs di Allianz S.p.A. ha concluso: “Questo libro dedicato alla Torre Allianz ha rappresentato, nei suoi 18 anni di realizzazione, un lungo viaggio nel passato e nel presente, ma sempre con un occhio al futuro, perché la nostra Torre è diventata subito icona di innovazione e di futuristica contemporaneità nello skyline milanese. Un ambiente di lavoro di questo tipo riesce a liberare costantemente energie positive che rendono questo edificio speciale“.

Torre Allianz, Milano. Arata Isozaki e Andrea Maffei
Copertina del libro: Torre Allianz, Milano.
Libro edito da Electa (gruppo Mondadori)

Il volume ripercorre il processo progettuale e costruttivo della Torre Allianz di Milano, emblematica testimonianza a livello internazionale di corporate architecture. Con i suoi 207 metri di altezza a livello della copertura, La Torre Allianz è il grattacelo più alto di Milano e d’Italia per numero di piani. L’elegante struttura terziaria, ispirata nella ripetitività modulare alla celebre Endless Column, ideata e modellata in molteplici versioni dallo scultore rumeno Constantin Brâncusi tra il 1917 e il 1937, è l’esito di un fortunato sodalizio tra creatività internazionale ed efficienza tecnico-esecutiva Made in Italy.

Lo styling limpido ed essenziale dell’opera è, infatti, firmato a quattro mani dal maestro giapponese Arata Isozaki e dall’architetto italiano Andrea Maffei; il concept strutturale si deve invece all’ingegnere nipponico Mutsuro Sasaki, mentre alla messa a punto e alla produzione delle speciali facciate in vetro curvato e di altre importanti soluzioni e dettagli costruttivi ha contribuito l’apporto specialistico di Arup Italia e del General Contractor Colombo Costruzioni. Il volume è corredato da un portfolio con fotografie selezionate, che offre al lettore una rappresentazione plastica della qualità architettonica della Torre, nonché della funzionalità dell’interior design applicata a beneficio di chi ogni giorno lavora nella Torre o la visita in occasione di incontri ed eventi. Infine una sezione è dedicata alla vita all’interno della torre con storie, aneddoti e eventi che coinvolgo tanto i dipendenti quanto l’intera città.


TORRE ALLIANZ, Milano
PROGETTO DI: Arata Isozaki, Andrea Maffei
A CURA DI: Marco Biagi
CON TESTI DI: Luigi Colombo, Arata Isozaki, Andrea Maffei, Francesco Petrella, Musturo Sasaki
EDIZIONE: bilingue, italiano e inglese
PAGINE: 240
ILLUSTRAZIONI: 170 a colori e b/n
PREZZO: 50 euro


Lasciaci una tua valutazione:
Staff

Staff GrattacieliMilano

Quest'articolo è stato redatto dallo staff di GrattacieliMilano.it. Se vuoi contribuire anche tu alla stesura di articoli o fornirci materiale inedito da pubblicare su questo sito contattaci, saremo felici di annoverarti fra noi. Per ulteriori dettagli sulle forme di collaborazione previste, visita l'apposita pagina dedicata.

Lascia un commento