I grattacieli tra gli anni ’70 e ’90

Gemini Center
Torri Bianche
Torre Magnolia
Torri Richard
I quattro edifici più alti del periodo.

Nel trentennio preso qui in considerazione, Milano si trova in una profonda fase di cambiamento in quanto da città industriale qual’era nel dopoguerra si sta un po’ alla volta trasformando in città di servizi, finanza, pubblicità e moda. Insomma un periodo di transizione che di fatto sposta gli interventi edilizi in una periferia affamata di cambiamento, in cui alle vecchie fabbriche dismesse o ai campi agricoli in disuso si preferiscono le torri fotocopia di un edilizia purtroppo spesso speculativa e priva di una progettazione basata su reali esigenze.

Vediamo quindi il proliferare di investimenti azzardati (soprattutto nel terziario), come per esempio i tanti agglomerati di 4-6 torri gemelle realizzate negli anni ’80 dal costruttore Salvatore Ligresti, spesso rimaste inutilizzate o abbandonate dopo pochi anni. Ecco quindi che, salvo pochissime eccezioni (vedi le intriganti Gemini Towers del centro direzionale di Lorenteggio e le eleganti Torri Bianche brianzole), ci ritroviamo dinanzi ad una periferia invasa da anonimi parallelepipedi: quelli dell’edilizia popolare con torri in cemento, grigie e tristi e quelli dell’edilizia legata al terziario con cubi di vetro tutti uguali, di scarso valore architettonico e in alcuni casi anche realizzati con materiali scadenti.

A tale proposito ricordiamo l’eclatante caso delle Torri di via Richard le cui vetrate a specchio si sono tutte scrostate creando un “simpatico” effetto crespo. Per fortuna l’ingresso nel nuovo millennio vede Milano entrare in un periodo di rinascita fatto di progetti ambiziosi che le doneranno un rinnovato charme.

Attenzione: per vedere la gallery completa devi essere iscritto alla nostra Community. Accedi o Registrati

Nota redazionale: attivando l’opzione “grattacieli alti più di 50 metri” sulla nostra mappa interattiva potete trovare tutte le torri di edilizia popolare presenti a Milano.  Ricordiamo che l’opzione è disponibile ai soli utenti iscritti. Prima di accedere alla mappa fai Login in modo da poter usufruire di tutte le sue funzionalità dedicate agli iscritti alla nostra Community.

Valuta questa pagina

Demetrio Rizzo

Demetrio Rizzo

Autore di grattacielimilano.it e di altri portali web, blogger ed esperto in ambito google maps e web marketing, è stato tra i primi web designer in Italia. Grande appassionato di architettura, ama le città ed in generale tutti i luoghi di aggregazione che fotografa cercando di coglierne l'essenza, le geometrie e la loro migliore espressività. Patito di tecnologia ma nel contempo amante della natura, dei suoi silenzi, appassionato di filosofie e religioni orientali. Artista poliedrico conosciuto soprattutto per le sue originali sculture in fil di ferro e le grafiche computerizzate applicate a supporti metallici.

Una risposta

  1. Pericle Pericle ha detto:

    gli unici grattacieli decenti costruiti in questo periodo sono le Torri Bianche e le Gemini Towers, tutte le altre sono solo dei semplici parallelepipedi in cemento o vetro

Lascia un commento