I primi grattacieli di Milano

Palazzo Locatelli
Torre Snia Viscosa
Palazzo Montecatini
Torre Rasini
Gli edifici più alti del periodo.

La storia dei grattacieli di Milano inizia nel 1923 in piazza Piemonte, quando vengono ultimati due eleganti edifici in stile déco di 38 metri ciascuno, per costruire i quali si è dovuto ottenere una deroga al piano regolatore dell’epoca che invece imponeva un limite massimo di 28 metri. A causa della loro altezza, fuori standard per il contesto milanese del tempo, furono quindi generosamente definiti “grattacieli” dal loro stesso progettista Mario Borgato e dai milanesi che ancor oggi li chiamano “i grattacieli di piazza Piemonte”.

Dovette passare però circa un decennio prima di poter vedere erigersi a Milano un vero grattacielo (per L’enciclopedia Treccani infatti “grattacielo” viene comunemente definito un edificio di almeno 50-70 metri). Era il 1935 quando venne completata la Casa-Torre Rasini* di Emilio Lancia e Gio Ponti, alta 50 metri. Malgrado la crisi dovuta alle pesanti sanzioni economiche in risposta all’attacco dell’Italia contro l’Etiopia, sono anni di pieno fervore architettonico che fa partire una vera e propria gara verso l’alto con la costruzione di nuovi edifici a torre come Torre Snia Viscosa* (1937). Progettata da Alessandro Rimini, sarà di fatto il primo grattacielo milanese che possa aver diritto ad essere definito tale, almeno secondo quanto previsto dagli archetipi d’oltre oceano dell’epoca che attribuivano il termine “grattacielo” ad edifici alti ma che al tempo stesso disponessero di una posizione centrale oltre che di caratteristiche polifunzionali e autoreferenziali.

Finiscono di puntellare lo skyline milanese del tempo altri due edifici alti più di 50 metri, parliamo di Palazzo Montecatini* (1938) di Gio Ponti, perfetto esempio di architettura funzionale e Palazzo Locatelli di Mario Bacciocchi (1939), rispettivamente di 57 e 67 metri.

E questo è tutto, scoppia la seconda guerra mondiale e ovviamente tutto si ferma fino alla rinascita del dopo guerra e del così detto boom economico.

 

(*) edifici con altezze inferiori o uguali a 60 metri sono visibili sulla mappa solo agli utenti Loggati.
Accedi subito per usufruire di tutte le funzionalità offerte dal nostro portale.

I primi grattacieli di Milano
5 (100%) 4 voti

Demetrio Rizzo

Demetrio Rizzo

Autore di grattacielimilano.it e di altri portali web, blogger ed esperto in ambito google maps e web marketing, è stato tra i primi web designer in Italia. Grande appassionato di architettura, ama le città ed in generale tutti i luoghi di aggregazione che fotografa cercando di coglierne l'essenza, le geometrie e la loro migliore espressività. Patito di tecnologia ma nel contempo amante della natura, dei suoi silenzi, appassionato di filosofie e religioni orientali. Artista poliedrico conosciuto soprattutto per le sue originali sculture in fil di ferro e le grafiche computerizzate applicate a supporti metallici.

Lascia un commento